Home
Statuto
Artisti
Progetti
News
Contatti

Artisti

Direttivo 2010-2013

Donatella Mei

Nata a Firenze dove vive e lavora.
Nel 1996 è stata invitata a partecipare alla Targetti ARTlight Collection con svariate mostre a Parigi, New York (Chelsea Museum), Vienna e a Mosca al Museo di Arte Contemporanea. Nel 2006 ha avuto varie mostre a Firenze: “Attrazione“, “Fatti ad arte” e “Bestiari al femminile” (presso l'Archivio di stato) e nel 2009 “Per Isabella” presso la Villa Medicea di Cerreto Guidi.
Una sua opera è in mostra permanente alla Galleria di Arte moderna di Palazzo Pitti ed è basata sulla Primavera di Botticelli.

sito:  www.donatellamei.it

Costanza Berti

Nasce a Firenze dove vive e lavora.I suoi lavori si concentrano sul ricordo e la memoria  intesi come frammenti del nostro immaginario.
L’instabilità, il silenzio, le emozioni sono caratteristiche ricorrenti.
Instabilità
L’equilibrio si e’ appena perso, forse si sta per raggiungerlo, cogliere l’attimo fra un’oscillazione e un’altra.
Silenzio
Il tempo si rallenta, o addirittura si ferma in un attimo lontano.
Emozioni
Ci riportano lontano,  nel tempo della memoria; sono fatte di odori, di colori, di luce e di ombra. Usa materiali poveri facili da lavorare come quando si è bambini: la pasta legno, la creta, la carta, i colori ad acqua, il metallo in lamine sottili,  I fili di ferro, di rame, di ottone ritagliati dai grovigli segnano l’aria , sono linee di tensione, di sospensione tracce di percorsi immaginari.

email: costanza54@libero.it

Gianni Caverni

“Da diversi anni Caverni lavora sul tema della terra: ricordo le installazioni della serie degli orti (Orto dei miracoli, Orto della memoria, Orto stupido, 2000-2001…) con quei filari di canne sulla base di humus e le lampade accese a stimolare la crescita di “pesci rossi” “immagini dell’infanzia” “uova (sode?)” o addirittura “copie turistiche” del David (I piedi per terra, 2002, alla Galleria La Corte).
Nelle recenti fotografie si vedono ciuffi d’erba che si riappropriano della città. Sono fotografie elaborate al computer nelle quali il bianco e nero efficacemente ritaglia via e mette sullo sfondo la presenza dell’uomo e dei manufatti. L’erba, per contrasto, verdeggia tenera.
Sia per gli ammiccamenti erotici, suggeriti con sottigliezza ambigua, sia per l’elaborazione e il controllo dell’immagine, sia ancora per il linguaggio fondato su stratificazioni di messaggi, certo le fotografie di Gianni Caverni si riferiscono a una realtà che va intuita oltre che vista. Una realtà ricca di memoria così da acquistare valore fortemente evocativo.
Da anni collabora con “L’Unità” scrivendo di arte. Scrive anche per “Segno”, rivista specializzata di arte contemporanea.
Vive e lavora a Firenze 

email: giannicaverni@boooo.it

 

Rebecca Hayward

Nata a Chicago (USA) nel 1955 ha conseguito la laurea in storia dell'arte all' American University di Parigi, città nella quale ha vissuto fino al 1978. Ha studiato disegno con la pittrice sudafricana, Pat Fogarty, puntando soprattutto sulle tecniche del disegno e dell'illustrazione. In seguito ha studiato col pittore belga Paul Franck, con chi ha approfondito le tecniche dell' incisione e la pittura ad olio. Dal 1979, vive in Italia, dove ha perfezionato le tecniche di pittura ad olio, con specializzazione in ritratti e nature morte, nello studio Cecil-Graves a Firenze (1988-1990). Da allora ha partecipato in numerose mostre collettive e personali, in ambito nazionale ed internazionale. Dal 1997 é docente di arte grafica e di disegno del nudo per il Polimoda di Firenze e il  Fashion Institute of Technology (sezione internazionale della FIT) di New York.

email: rebecca.arte@gmail.com

   

Andrea Marini

Nato a Firenze dove ha conseguito la maturità artistica e la laurea in Architettura. Vive a Firenze e svolge la sua attività, iniziata alla fine degli anni ‘80, in uno spazio di tipo industriale in località Calenzano (FI). Ha partecipato, sia in Italia che all’Estero, a varie mostre personali e collettive.
Partendo dalla consapevolezza di una realtà in cui il rapporto uomo-natura è soggetto a continue manipolazioni e alterazioni, la produzione artistica di Marini si sviluppa nella ri-creazione di un nuovo “mondo” dove il confine tra il reale e il fantastico è molto labile.
La sua ricerca diventa dunque desiderio di nuova nascita, di metamorfosi corporea e trasformazione poetica per una diversa visione del reale.

sito: www.andreamarini.it

   

Lorenzo Pezzatini

Lorenzo Pezzatini si diploma alla University of Massachusetts nel 1981 con un Master of Fine Art ed è attualmente a capo dei graduate studies presso lo Studio Art Center Internazional S.A.C.I. di Firenze. Ha una passione e un “compagno di vita” che è anche il nocciolo della sua produzione artistica, il Filo: un oggetto filiforme fatto di colori acrilici primari  nella sequenza quantitativa orizzontale  BLU/GIALLO/ROSSO  contrappuntato da piccole escrescenze che rappresentato la sequenza qualitativa e verticale.
Un “sistema “ a griglia che si espande verso l’infinito ma che trova finitezza e concretezza nella fisicità delle opere e pienezza nella comunicazione. Lorenzo Pezzatini è un performer, un produttore di segni che usa il Filo per legare, sottolineare e reinventare il mondo che lo circonda.
L’interazione con il pubblico e la sua valenza sociale costituisce l’elemento centrale della sua ricerca artistica.

sito: www.lorenzopezzatini.com

   

Antonella Foscarini

Laureata all'Accademia di Belle Arti di Firenze, città dove vive e lavora.
Inizia la sua attività artistica nel 1990 con la mostra personale "Cronocopie". Prosegue collaborando con lo Studio Cavalieri di Bologna e partecipando a numerose collettive. La sua ultima mostra “Emoticon”, interazione per immagini da cellulare insieme a Donatella Gronchi, è del giugno 2010, a Firenze, curata da Daniela Cresti.
Ha partecipato in modo attivo all'ideazione e realizzazione di molti progetti culturali per l'arte contemporanea a Firenze, sia con la rivista e gli eventi del gruppo Manodopera che con le collettive e gli eventi dell'Associazione Artisti Contemporanei Firenze Metropoli.
Ha illustrato il libro “il mare, il cielo, la terra e qualchecosa da mangiare” di Alessandro Gigli e illustrazioni per il CD “Le figurine” della cantante Susy Bellucci.
Ha creato oggetti e complementi d'arredo con l'architetto M.G. Mura, tra questi “Touchful” cubo dalle proprietà multisensioriali.
Antonella Foscarini da sempre interessata ad una visione trasversale delle arti ed alle tematiche che riguardano lo sviluppo della creatività, è docente da oltre trentanni di discipline artistiche e counselour ad indirizzo psicologico umanistico esistenziale a mediazione corporea.
L'artista prosegue la sua formazione seguendo numerosi seminari della psicoterapeuta George Downing e di danza-terapia Gestalt.
Sintesi della sua ricerca in tal senso è l'ideazione di “Luoghi e oggetti dell'immaginario”, contenitore di un sistema di percorsi espressivo-artistici per facilitare l'esplorazione percettiva e l'espressione creativa dei paesaggi interiori.

email: antofosca@alice.it

   

Ivano Vitali 

Scultore e performer ha da sempre un rapporto privilegiato con gli alberi, a favore dei quali recupera la carta di giornale. Ha partecipato recentemente alla 50a Biennale di Venezia (2003), al Lingotto di Torino (2005), al Teatro della Pergola (2005), al Museo Stibbert di Firenze (2006), alla Holland Paper Biennial (2008), alla 6th Triennale Internationale de Tournai e con la personale Tramart al Museo della Villa Medicea di Cerreto Guidi (2008), a Rifiuti ad Arte: le pratiche sostenibili - Museo Luigi Pecci di Prato (2009) al Museo Marino Marini di Pistoia (2010).

sito: www.artnest.it

 
   
transparent